Carla CANTORE
Foto - Arteterapeuta | Curatrice
search
pages

MATERA: MEMORIA E SPERANZA

01MEMORIA_E_SPERANZA.jpgIMG_6720.jpgIMG_6718.jpgIMG_6719.jpg02_MATERA_MEMORIA_E_SPERANZA.jpg04_MATERA_MEMORIA_E_SPERANZA.jpg03_MATERA_MEMORIA_E_SPERANZA.jpg05_MATERA_MEMORIA_E_SPERANZA.jpglocandina_matera_mem_e_speranza_copia_2.jpg

Inaugurazione sabato 4 dicembre 2021 ore 19
Dal 4 al 12 dicembre 2021
Aperta tutti i giorni escluso lunedì: ore 18.30 – 20.30



A partire dal mese di marzo 2020 anche Arti Visive Gallery ha sospeso ogni attività nel proprio spazio espositivo, aderendo alle disposizioni governative emanate per il contenimento della pandemia da SARS-CoV-2 e ritenendo opportuno che anche l'arte e gli artisti dovessero fermarsi osservando un periodo di silenzio.
Nelle settimane successive, tuttavia, si è fatta pian piano largo la consapevolezza che il momento di particolare difficoltà che stavamo vivendo dovesse essere affrontato non con rassegnazione e abbandono, ma con coraggio, responsabilità e fiducia.
Arti Visive Gallery ha pensato che il tempo di lockdown che ci era stato imposto poteva e doveva essere vissuto come un momento particolare per riscoprire l'arte come strumento privilegiato che gli artisti hanno per offrire una parte di sé, della propria umanità anche e soprattutto in situazioni di difficoltà; per ripensare l'arte come strumento per oltrepassare i confini anche in tempo di distanziamento fisico, come occasione per collegare mondi interni (pensieri, sentimenti e emozioni) con la realtà esterna, anche rimanendo fisicamente dove si è, come opportunità per vedere l'arte come modo creativo, unico e profondo di prendersi cura di se stessi e degli altri nella convinzione che solo la cura di tutti e di ciascuno può renderci più forti e più capaci di affrontare le paure e le fragilità. Scriveva Simone Weil, “ogni volta che facciamo veramente attenzione” e ci prendiamo realmente cura “distruggiamo una parte di male che è in noi stessi”.
Per tutte queste ragioni Arti Visive Gallery ha chiesto nell'aprile del 2020 ad alcuni artisti di offrire una testimonianza scritta o un’opera grafica, pittorica, fotografica, realizzata per l'occasione, che avesse per tema “Matera: memoria e speranza” e traesse ispirazione dai versi di una poesia scritta da Rafael Alberti in occasione di un suo viaggio a Matera nel 1973 custodita in unico esemplare originale dallo Studio Arti Visive.
La poesia si intitola “Vivo fantasma” ed in questo ossimoro abbiamo visto la sintesi di tutta la realtà in cui siamo stati e per certi versi siamo ancora oggi immersi. Una realtà fatta di paure, timori ma anche di speranza. Matera ed i suoi Sassi, durante il lockdown, apparivano, al pari di tante altre città italiane e non solo, come “fantasmi”, svuotati dalla presenza umana di cittadini e visitatori e questa immagine, per i materani, appariva stridere dolorosamente con la pacifica invasione di “abitanti temporanei” conosciuta nel corso del 2109, l'anno vissuto da Capitale Europea della Cultura.
Agli artisti è stato chiesto di essere con noi “ambasciatori” nel nostro paese e nel mondo di questo messaggio di speranza perché ciò che poteva sembrare impossibile potesse diventare quanto prima possibile, perché ciò che appariva “disastro” potesse al più presto tornare ad essere “meraviglia” ai nostri occhi, al nostro cuore, alle nostre menti.
Il Matera International Photography come associazione culturale ha deciso di collaborare e sostenere questo progetto con un apporto di opere fotografiche da parte della fotografa e arteterapeuta Carla Cantore e dell'Editorial and Corporate photogrpaher Antonello Di Gennaro, ma anche nella divulgazione della attività supportando la mostra, l'allestimento e la grafica del catalogo.
Il progetto è stato inserito nella diciassettesima edizione della Giornata del contemporaneo (11 dicembre), promossa da Amaci, Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani, che coinvolge musei, fondazioni, istituzioni pubbliche e private, gallerie, studi e spazi d’artista per raccontare la vitalità dell’arte contemporanea nel nostro Paese.
Nel catalogo della mostra figura il testo critico di Carlo Franza.


Alberti Rafael
Albano Irene
Aller Bruno
Apolloni Paolo
Arici Giovanni
Bertloni Massimo
Boggi Lorenzo
Bonanno Giovanni
Bongiani Sandro
Cantore Carla
Capone Nicola
Capucci Giovanni
Carriero Maria Grazia
Carroli Mirta
Cascione Donato
Cataldi Daniela
Colacicco Luca
Di Gennaro Antonello
Di Pede Franco
Facchinetti Marisa
Filardi Giuseppe
Galbusera Renato
Giove Rocco
Jannelli Maria
Kaipia Jouni
L'Annunziata Pietro
Lauria Pino
Lepore Giancarlo
Linzalone Roberto
Maggi Ruggero
Manno Vittorio
Maremonti Cesare
Minedi Gabi
Miriello Giuseppe
Morelli Michele
Orioli Giulio
Padula Angelo
Patrizio Maria
Rizzelli Andrea
Rizzelli Angelo
Sargenti Daniele
Serra Margherita
Settembrini Marisa
Tarasco Pietro Paolo
Terlizzi Ernesto
Tricarico Nino
Venuti Silvia
Xerra William


SENZA CONFINI - Mostra Fotografica

permalink » url

Mostra_mip_ago_2021_FB_copia.jpg235344683_10220594687002407_4985807383863608034_n.jpg239300709_10220594685002357_2862072358760826136_n.jpg239117911_10220594688842453_1025450534061082551_n.jpg239055637_10220594685482369_933946067468125552_n.jpg239044940_10220594689842478_336913813627332419_n.jpg238927584_10220594693962581_9167_760581740908_n.jpg238921780_10220594691042508_2213938151883862581_n.jpg238808299_10220594690842503_4070728533194928519_n.jpg238642879_10220594685882379_6696495252097278476_n.jpg238563043_10220594683762326_1189621076831953064_n.jpg238521031_10220594689522470_6554475655457257186_n.jpg238387055_10220594694922605_1078662500897110101_n.jpg235634088_10220594684842353_884172157825966455_n.jpg235613769_10220594695602622_2681489839225722815_n.jpg235570302_10220594687842428_6237730185349194951_n.jpg235506251_10220594684002332_6125964024952966605_n.jpg235465167_10220594686602397_7554037170231133736_n.jpg235454994_10220594691882529_2860610242653763042_n.jpg235433175_10220594696002632_3578670840653096395_n.jpg235433175_10220594690122485_1672124497607573183_n.jpg235433174_10220594686202387_5119489420689941118_n.jpg239422835_10220594692482544_8836576186345260045_n.jpg239453457_10220594687442418_5390864183356383776_n.jpg239468285_10220594684482344_5692905267973145157_n.jpg



Ideata, realizzata e organizzata da:
Matera International Photography
Lo Stato Sociale della Fotografia
Studio Arti Visive Gallery
CNA


SENZA CONFINI
Un evento di fotografia che vuole onorare i vari autori, pensatori, artisti che hanno contribuito con la loro personalità sincera e libera, a edificare un nuovo rifugio di idee e creatività; creando durante la pandemia, che ha stravolto le nostre esistenze, un lungo viaggio virtuale di fotografia e non solo. Del resto, quello che continueremo a fare sarà seguire una direzione che si modella e si accresce a ogni nuovo incontro.

Lo Stato Sociale della Fotografia è divenuto uno spazio dove ognuno ha storie da custodire e storie ancora da raccontare, “oltre ogni confine”.

Ecco quindi, concretamente, qui, nella città Capitale Europea della Cultura 2019, Matera, che presentiamo alcuni degli autori della nostra rubrica: “Fotografia & Dintorni”:

Corrado Amitrano
Graziano Bartolini
Salvatore Benvenga
Michele Carnimeo
Paolo G. De Maio
Franco Donaggio
Mario Ferrara
Pierfranco Fornasieri
Enrico Genovesi
Bruna Ginammi
Pierpaolo Mittica
Stefano Pia
Stefano Stranges
Pio Tarantini
Roberto Toja


I Curatori: Carla Cantore, Pamela Barba, Alessandro Capurso, Tommaso Putignano e Antonello Di Gennaro.
Vi invitano a visitare questo interessante progetto di cultura della Fotografia autoriale del contemporaneo, “realizzato senza l’intervento finanziario ed economico sia privato che pubblico” dal:

18 al 31 agosto 2021 c/o Studio Arti Visive Gallery – Via delle Beccherie, 41 75100 - MATERA

La galleria rispetta le regole secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid.

INGRESSO GRATUITO

Vernissage 18 agosto 2021 ore 19.00
Apertura: Tutti i giorni 17:00 | 20:00. Lunedi CHIUSO

www.materainternationalphotography.com
Info. 393 6500 200
Responsabile della Comunicazione: Antonello Di Gennaro +39 393 6500 200 fotoadg@gmail.com






SCATTI #PEOPLEFIRST

120330529_2745980732345630_4532048179830804441_n.jpg

6 ottobre 2020 ore 18,30
TEATRO ROSSINI - GIOIA DEL COLLE (BA)



WORKSHOP
L'ARTE E' TERAPIA?


L'arte ha sempre qualcosa da offrire e l'arte terapeuta è il mediatore, facilitatore e portavoce delle riccheze interiori di ogni individuo, senza giudizio e discriminazioni.

INTERVENGONO
Antonello DI GENNARO - FOTOGRAFO
Carla CANTORE - ARTETERAPEUTA
Pietro PARADISO - STILISTA
Nicoletta PAVONE - ASSOCIAZIONE A.SO.TU.DIS

MODERA
Rosa SURICO

ORGANIZZATORE
LO STATO SOCIALE DELLA FOTOGRAFIA

MOSTRA FOTOGRAFICA
SCATTI

Il centro storico di Gioia del Colle visto dai ragazzi dell'Associazione A.So.Tu.Dis
Progetto a cura di Alessandro Capurso

Punto Interrogativo

103566042_145487527078320_3977298731210724341_o.jpg

Mercoledì 17 giugno 2020 ore 18,30
Sulla pagina facebook di INTERNO GIORNO https://www.facebook.com/contestinternogiorno/
Incontro in diretta streaming

?
Siamo arrivati ad un bivio.
Il nostro punto interrogativo a cui daremo risposta durante questo incontro online. Presentazione di un nuovo progetto, una nuova idea.
Lo staff

Pamela Barba
Carla Cantore
Alessandro Capurso
Antonello Di Gennaro
Tommaso Putignano

BOOKCITY MILANO - Presentazione Mirrorless

Bookcity_locandina_2017.jpg1.jpg2.jpg

Evento BOOKCITY - MILANO 18 NOVEMBRE 2017 ORE 21,00
Casa delle Associazioni e del Volontariato Municipio 8
Villa Scheibler - via Felice Orsini, 21 - Milano

Carla Cantore fotografa autrice presenta il libro Mirrorless.
Un racconto per immagini, di una metamorfosi emotiva e poi fisica, di chi inizia a provare amore verso se stesso.

Intervengono all'incontro:
Gabriele CATANIA | Psicologo e Psicoterapeuta
Caterina MISITI | Contrasto Milano
Anna FABRONI | Fotografa
Antonello DI GENNARO | Editorial and corporate photographer


A cura di Amici della mente.

Sitografia:
www.bookcitymilano.it/eventi
www.carlacantore.com
www.stateofmind.it
www.contrasto.it
www.annafabroni.it
www.antonellodigennaro.com
www.amicidellamente.org

MIRRORLESS Mostra fotografica

Locandina_Bari_definitiva_corn_copia.jpgVernissage_bari_02.jpgVernissage_bari_08.jpgVernissage_bari_07.jpgVernissage_bari_06.jpgVernissage_bari_05.jpgVernissage_bari_04.jpg21272252_995888573886580_2118832531246583850_n.jpgVernissage_bari_03.jpgVernissage_bari_01.jpg_DSC8878.JPG21430158_996556167153154_3928257913836716832_n.jpg21371373_995917800550324_570337154089085816_n.jpg21370940_996556227153148_2471016961704619287_n.jpg21369158_996556200486484_6106571032935446496_n.jpg21314627_996556260486478_4947057376455251432_n.jpgVernissage_bari_09.jpgVernissage_bari_10.jpgVernissage_bari_11.jpgVernissage_bari_12.jpg

06.09.2017 | 15.09.2017
Bari - Palazzo Roberto Narducci Ex Poste Centrali P.zza Cesare Battisti, 1

VERNISSAGE
Mercoledì 6 Settembre 2017 Ore 18.00
Intervengono:
Pio MELEDANDRI | Curatore
Giuseppe MAGISTRALE | Psicologo e Psicoterapeuta
Antonello DI GENNARO | Fotografo Professionista

MIRRORLESS
A Bari il 6 settembre parliamo di:
ANORESSIA E BULIMIA.
Nella cornice suggestiva di un luogo di riflessione, di studio e di formazione come l’ex Palazzo delle Poste, oggi dell’Università di Bari, la fotografa Carla Cantore presenta trentasei scatti, frutto di una ricerca durata circa tre anni, caratterizzati dal suo ben noto rigore scientifico.
Nel cuore della Basilicata, a Chiaromonte (PZ), c’è una struttura pubblica dedicata agli ammalati di disturbi dell’alimentazione a cui viene insegnato a liberarsi dell’angoscia e dal peso di se stessi.
Il Centro “G. Gioia” prevede per i pazienti, oltre alle consuete terapie con l’equipe medica, un approccio multidisciplinare con il teatro, la danza, la musica, l’ippoterapia.
Fondamentale è l’attenzione nell’accudire gli altri che porta lentamente al riconoscimento delle proprie e delle altrui debolezze.
Carla Cantore dopo la presentazione del suo progetto alla direzione medica riceve l’assenso a far parte dell’equipe dei terapeuti per l’intero ciclo di sei mesi, come previsto dalla cura.
La sua discrezione, la sua capacità empatica, la delicata presenza, bagaglio naturale del suo metodo fotografico, le fanno guadagnare presto la fiducia dei malati.
La mancanza di amore per se stessi e la scarsa stima di sé porta i malati di anoressia o bulimia ad avere, tramite lo specchio, una visione distorta del proprio corpo, giudicato sempre in maniera negativa.
Un processo inverso a quello del mitico cacciatore greco Narciso, figlio del dio fluviale Cefiso e della ninfa Liriope, il quale, osservando la sua immagine nello “specchio” di un limpido fiume, se ne innamorò follemente.
Centro lucano viene praticata la terapia dello specchio, mirata al mutamento della percezione di sé e della propria immagine corporea, nel fine di restituire al paziente la visione di una identità integrata, in cui la parte razionale diventa tutt’uno con quella emozionale.
Pio Meledandri Curatore

Vernissage foto di: Yvonne Cervo, Francesca De Santis e Antonello Di Gennaro.

Pubblications
- Fotografia come terapia on FPmag
- Corpi nello specchio al palazzo delle poste on Gazzetta del Mezzogiorno di Bari
- La fotografia racconta il disagio con Mirrorless on Repubblica
- MIRRORLESS mostra fotografica di Carla Cantatore – dal 6 al 15 Settembre 2017 – Palazzo Roberto Narducci Ex Poste Centrali on Bari ai Loviu
- A Bari l’inaugurazione della mosta fotografica “Mirrorless” dell’artista materana Carla Cantore on Sassilive
- Carla Cantore : obiettivo sui disturbi dell’alimentazione on Giornalemio.it
- Mirrorless, la mostra fotografica di Carla Cantore a Bari in piazza Battisti on Puglia.com



Love in Mirror - MALTA

Locandina_Mirrorless_Malta_020517.jpgDAN_3883_08.JPGDAN_3936_05.JPGDAN_3960_02.JPGDAN_3963_01.JPGDAN_3965_07.JPGDAN_3968_04.JPGDAN_3977_09.JPGDAN_3983_10.JPGDAN_3996_03.JPGIMG_3263_Meridienne.jpg

On Tuesday May the 2nd 2017, at 7.30 pm at Le Meridien Hotel in St Julians - MALTA,
The Malta Institute of Professional Photography (M.I.P.P.) in collaboration with Materaw - Photographic Culture Association of Matera, ITALY, will host a forum on the photo-reportage by the professional photographer Carla Cantore, author of the book Mirrorless – with no mirror.
Speakers:
Kevin CASHA | President & Professional Photographer | The Malta Institute of Professional Photography (M.I.P.P.)
Mario CARUANA | Dietician
Antonello DI GENNARO | Professional photographer | Art director Materaw - photographic culture
Photos by Daniel Vassallo

Presentazione Mirrorless presso: Ass. Fotografica InPhoto

Locanda_mirrorless_INPHOTO_Brindisi.jpg0c5fe6fc_6f38_4fba_b4c4_d70183ba4a2d.jpg1e81cd9e_d083_42b4_8c0e_5201510da018.jpg2fe64378_c16a_443b_9238_4a7d761331a6.jpg5bdea03f_5670_423d_b49e_9d79bf11cf90.jpg6ddf10e3_04c0_400a_b136_5954148cf494.jpg49cc6531_0d30_45de_b4e5_c5c1535a76fd.jpg94d284fa_46de_4e78_a710_9262c0ad2d38.jpg734d06fa_4296_442c_9b0f_ae770d86723f.jpg1152bb9a_1de0_43b4_a04b_22a6237e78e6.jpg3945a873_5181_43e9_8eea_970c78b948c5.jpgb95806c2_f2e2_452e_a34b_a27bd1a2b71d.jpge89de19f_75da_43eb_93f6_8899ec3ad532.jpge9283b23_19c7_41e0_a61c_3715f3d17a3f.jpged8b2eee_3e42_4045_afe9_c88780504e28.jpg

Via Degli Albizi,19 - Brindisi

11 marzo 2017 - ore 18,00
L’ associazione inPhoto di Brindisi, ha organizzato un incontro sul tema del : ” Disturbo del comportamento alimentare ” . La fotografa Carla Cantore ha presentato il suo libro fotografico : ” Mirrorless ” . È un reportage che Carla ha redatto dopo un lungo lavoro di ricerca, durato sei mesi, nel Centro ” G. Gioia ” di Chiaromonte. I primi dieci giorni li ha trascorsi all’ interno della struttura. In seguito, ogni giorno ha affrontato 400 chilometri fra andata e ritorno da Matera. È stato un percorso faticoso ma, soddisfacente ai fini della sua ” ricerca” fotografica. Per ottenere il permesso di frequentare questa struttura, ha redatto un progetto e, solo dopo l’ approvazione, ha potuto iniziare il suo studio. Questo centro accoglie persone che decidono di affrontare i loro gravi problemi alimentari. Sono previsti sei mesi di terapia, i primi cinque pagati dall’ ente sanitario, il sesto, invece, per metà è a carico del paziente. All’ inizio, la macchina fotografica non è stata accolta positivamente. Poco alla volta, la Cantore è riuscita a conquistare la loro fiducia. Ovviamente, sono state fotografate soltanto le persone che hanno dato il consenso. Nel centro, non ci sono specchi, soltanto specchietti per il viso. I pazienti non devono vedere il loro corpo allo specchio. Non possono usare il cellulare, non si parla di cibo, proprio per arrivare ad una rottura degli schemi mentali. I pazienti cambiano camera, in genere, ogni 15 giorni, per evitare un eccessivo attaccamento al compagno. Sono persone che intraprendono un percorso lungo e difficile. Le foto della Cantore sono molto belle, toccanti. Durante la presentazione, è stato mandato un video con alcune delle foto presenti nel libro e la descrizione che la stessa autrice fa del suo libro: ” Mirrorless è un racconto per immagini di una metamorfosi emotiva e poi fisica, di chi inizia a provare amore verso sé stesso guardandosi con occhi diversi, di chi diventa capace di elevarsi dal buio della propria sconfitta interiore verso una prima luce di speranza”.
L’incontro è stato molto interessante. Anna Consales
(Pubblicato su Brinditime.it) - Ph Amedeo Gioia



search
pages
ITA - Informativa sui cookies • Questo sito internet utilizza la tecnologia dei cookies. Cliccando su 'Personalizza/Customize' accedi alla personalizzazione e alla informativa completa sul nostro utilizzo dei cookies. Cliccando su 'Rifiuta/Reject' acconsenti al solo utilizzo dei cookies tecnici. Cliccando su 'Accetta/Accept' acconsenti all'utilizzo dei cookies sia tecnici che di profilazione (se presenti).

ENG - Cookies policy • This website uses cookies technology. By clicking on 'Personalizza/Customize' you access the personalization and complete information on our use of cookies. By clicking on 'Rifiuta/Reject' you only consent to the use of technical cookies. By clicking on 'Accetta/Accept' you consent to the use of both technical cookies and profiling (if any).

Personalizza / Customize Rifiuta / Reject Accetta / Accept
Link
https://www.carlacantore.com/news-d

Share link on
Chiudi / Close
loading