Carla CANTORE
Foto - Arteterapeuta | Curatrice
search
pages

MATERA PHOTOGRAPHERS AVIS 2022

AVIS_CALENDA_2022.jpg


Venerdì 10 dicembre 2021 alle ore 18 presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi della Basilicata in via Lanera 20 l’Avis Matera presenta il suo nuovo calendario “Matera photographers Avis 2022”.

Arriva un nuovo anno con le speranze e le attese di ognuno, soprattutto dopo questi due anni di dura prova a livello mondiale.
L’AVIS lo celebra con il suo nuovo calendario “Matera photographers Avis 2022”.
Sette fotografi professionisti, rigorosamente citati in ordine alfabetico: Mimmo Barile, Carla Cantore, Antonello Di Gennaro, Gerardo Fornataro, Antonio Genovese, Francesco Giase, Roberto Montanari.
Il calendario diventa un’opera d’arte contemporanea, un modo per avvicinare due mondi, due culture, due tipologie di attenzioni, di proiezione al di là di sé.
Sette fotografi professionisti che hanno fatto dono all’AVIS delle proprie opere, perché l’opera è bellezza se condivisa, proprio come il gesto di ogni donatore.
Un sentito grazie ai maestri della fotografia ma anche a chi ha saputo, con altrettanta professionalità, dare una veste grafica al calendario degna dei contenuti.
Grazie alla Stamperia di Gaetano e Rosalba Liantonio e all’Unibas, nella persona del Magnifico Rettore professor Ignazio Marcello Mancini e di tutto il suo staff.
Sincera riconoscenza alla disponibilità della professoressa Maristella Trombetta, docente di storia dell’ estetica presso l’università di Bari: converserà con i fotografi mettendo in luce le singole peculiarità.
Grazie a tutti i donatori e gli associati che sono il fermento della famiglia AVIS.

Dialoga con le tue emozioni: sentile, riconoscile e accettale

permalink » url

Alza_il_volume_con_cornice_3_copia.jpg

Le emozioni ti migliorano la vita.

Sono molti i preconcetti e le idee sbagliate nei confronti delle emozioni, in particolar modo di quelle che hanno il marchio di negatività.

La comune mentalità razionalista ed efficientista sottolinea i loro effetti nocivi e destabilizzanti, giudica generalmente i loro manifestarsi come atteggiamenti infantili o da reprimere, perché sminuiscono la nostra immagine e le nostre capacità.
Dare spazio alle emozioni, invece in maniera naturale ed equilibrata è di aiuto in molti ambiti della vita, questo non significa rinunciare all’autocontrollo ma anzi il dialogo e la conoscenza con le nostre emozioni ci offre una maggiore autoconsapevolezza e una migliore e più efficace comunicazione con noi stessi e gli altri.

L’intelligenza razionale da sola non ci porta sulla strada più adatta a noi e non ci suggerisce la soluzione più creativa. E’ l’intelligenza quella più sottile, quella dell’intuito, dell’attenzione a diverse sfaccettature che ci da la capacità di considerare diversi fattori ed è indispensabile per la nostra realizzazione.

Se ci affidiamo a ciò che sentiamo, piuttosto che alle idee e aspettative degli altri o a quelle astratte, ci verrà più facile e istintivo scegliere chi avvicinare e chi tenere a distanza.
Le emozioni ci permettono di sentire i desideri degli altri, ci aiutano a trovare le parole giuste o a tacere per evitare malintesi e conflitti.
Permettono di essere più assertivi con i figli, o di capire chi è diverso da noi, perché sono alla base dell’empatia e una guida indispensabile nelle relazioni con gli altri.

Le qualità razionali come lucidità, competenza e capacità sono indispensabili sul lavoro ma sono necessarie anche le caratteristiche emotive come l’entusiasmo, la curiosità, la capacità di lavorare in gruppo. Queste capacità non si sviluppano con atteggiamenti corazzati e freddi, ma lasciando spazio alle emozioni.

Le emozioni sono anche la linfa vitale per l’amore e la sessualità.
Nell’innamoramento ciò che cerchiamo in fondo è la tempesta emotiva che ci travolge piacevolmente in una dimensione profonda e diversa da quella che stiamo vivendo quotidianamente.
Il desiderio è un’emozione potente e travolgente.
Un’emotività che circola fluida è combustibile per noi, è forza vitale, è necessaria per noi e per la nostra coppia, contro la noia, il calo del desiderio e il tradimento.

Saper vivere le emozioni significa evitare di bruciarle, lasciarle spegnere oppure travisarle.

Il corpo è l’espressione più sincera delle nostre emozioni, la strada quindi è quella prima di tutto dell’ascolto delle proprie emozioni dentro se stessi.

Cosa significa ascoltarle?
• concentrarsi sulle sensazioni fisiche.
• notare come le emozioni si ripercuotono sul nostro corpo.
• osservare i propri stati d’animo senza giudizio e senza pensieri (in meditazione questo si chiama TESTIMONE).


Accogliere le proprie emozioni come?
• L’errore che si compie spesso è quello di giudicare i propri stati d’animo interiori dividendoli tra giusti e sbagliati. Ogni stato d’animo è una energia diversa, tutte sono necessarie. Giudicarle secondo schemi mentali significa abortire letteralmente il proprio mondo interiore, scelta che provoca gravi danni in termine di salute.
• Quando arriva una emozione non bisogna combatterla ma ascoltarla. “L’ansia mi fa soffrire, non va bene, bisogna eliminarla quanto prima”. Questo provoca solo una lotta interiore senza fine, dato che sei sempre tu, questo comporta solamente un rifiuto di se stessi.
• Non sempre c’è una causa esterna, quindi rimurginare, cercando un perché o una causa blocca il processo di trasformazione, ti porta fuori strada, ti fa perdere tempo.
• Ascolta il tuo disagio, non lo definire, altrimenti ti identifichi e lo trasformi nel tuo destino. Il disagio è un’espressione della tua anima per portarti a evolvere.
• Siediti e ascolta il tuo disagio, proprio adesso. Non ho niente da dirmi: lo accolgo, gli faccio posto. Dove lo sento? nella pancia, nello stomaco, nel petto, negli arti? Lascia che si accomodi come se fosse un ospite e incomincia un colloquio con il lato più misterioso di te e inizia a incontrare le energie sconosciute che si trasformano.
• Le emozioni sono destinate a scorrere e a trasformarsi … quando si fissano per diverso tempo, per mesi, senza sfumature né variazioni allora le stiamo trattenendo. Diffidiamo delle emozioni che restano immutate: sono creazioni artificiali della nostra mente.

Diventare consapevoli delle nostre emozioni, senza giudizio razionale è possibile, se si impara a mollare la presa, a cedere di fronte ad essa e ad accettarla, perché nasce dalla stessa fonte interiore che porterà la soluzione, se la ascolti e non la ignori.


© Carla Cantore fotografa | Arteterapeuta

NEL BLU DIPINTO DI BLU_PRESENTAZIONE VIDEO E CATALOGO

istagram_CC_nel_blu_2_copia_2.jpgAMASAM07.jpgAMASAM01.jpgAMASAM02.jpgAMASAM03.jpgAMASAM04.jpgAMASAM05.jpgAMASAM06.jpgAMASAM08.jpgAMASAM09.jpgAMASAM10.jpgAMASAM11.jpgAMASAM12.jpgAMASAM13.jpgAMASAM14.jpgAMASAM15.jpg

Le opere realizzate dai partecipanti: Angelo, Claudia, Francesco, Giorgia, Lino, Luciana, Maria, Michele, Nunzio, Rosa S., Rosa V., Santina e Sara; durante il progetto promosso dall’ Associazione A.Ma.Sa.M., nella persona della Presidente Lucia D’Antona; con l’utilizzo di diversi mediatori artisti tra cui il Metodo Caviardage® ideato dalla materana Tina Festa sono state racchiuse in un catalogo dal titolo “Nel blu dipinto di blu_le ali della libertà” e in un video realizzati dall’arteterapeuta Carla Cantore in collaborazione con Blu Video; entrambi saranno presentati presso Arti Visive Gallery il 24 settembre 2021 ore 18,00


Alla presentazione interverranno: la Presidente dell’Associazione Lucia D’Antona e le volontarie, gli autori, l’arteterapeuta Carla Cantore, i Direttori della Residenza Brancaccio Luca Iacovone e Michele Plati, il rappresentante della Comunità Alloggio Gino Masciullo (Casa Famiglia) Samanta Fusiello, il dott. Luigi Bradascio Ass. Amici del cuore, l’Arcivescovo S.E. Mons. Don Pino Caiazzo, Geo Coretti/Blu Video, Prof. Franco di Pede Arti Visive Gallery, Gianleo Iosca CSV Basilicata, Dott. Marotta D.S.M., la psicologa dott.ssa Caterina Rotondaro, l’ass. sociale dott. Bruno Francione, Antonello Di Gennaro art-director Matera International Photography, M. Rosaria Pellegrino Ass. Moica, Anna Maria Colangelo Ass. AIPD, Bruno Caiella Ass. Maria SS. della Bruna, Pino Loperfido Ass. AVIS, il rappresentante del Comune di Matera.

La mostra è patrocinata dal Comune di Matera.
Il video sarà possibile visionarlo fino al termine della mostra il 26 settembre 2021.
Orari di apertura 10/12,30 – 17,30/20,00
INGRESSO LIBERO CON GREEN PASS


Successivamente il video sarà pubblicato sul sito www.carlacantore.com

RASSEGNA STAMPA
Nel blu dipinto di blu, il 24 settembre presentazione catalogo e video di Carla Cantore negli spazi di Arti Visive Gallery a Matera

A MATERA “NEL BLU DIPINTO DI BLU”, INSTALLAZIONE DELL’ARTETERAPEUTA CARLA CANTORE



search
pages
ITA - Informativa sui cookies • Questo sito internet utilizza la tecnologia dei cookies. Cliccando su 'Personalizza/Customize' accedi alla personalizzazione e alla informativa completa sul nostro utilizzo dei cookies. Cliccando su 'Rifiuta/Reject' acconsenti al solo utilizzo dei cookies tecnici. Cliccando su 'Accetta/Accept' acconsenti all'utilizzo dei cookies sia tecnici che di profilazione (se presenti).

ENG - Cookies policy • This website uses cookies technology. By clicking on 'Personalizza/Customize' you access the personalization and complete information on our use of cookies. By clicking on 'Rifiuta/Reject' you only consent to the use of technical cookies. By clicking on 'Accetta/Accept' you consent to the use of both technical cookies and profiling (if any).

Personalizza / Customize Rifiuta / Reject Accetta / Accept
Link
https://www.carlacantore.com/news-d

Share link on
Chiudi / Close
loading