Fotografa, documentarista, reportage sociale e demoantropologico, Carla Cantore (Matera 1972), svolge la sua ricerca di esplorazione dell’animo umano, mettendo al centro l'uomo e il suo essere rispetto agli altri, il prossimo, la natura. I suoi lavori sono pubblicati su riviste come “Espresso Napoletano”, “La zona morta”, “Fantascienza”, “Il Colle”, “aamora” e “Erodoto 108”, “Basilicata Magazine”, "Il Fotografo".
Ha seguito corsi di antropologia, teatro di ricerca e di psicodramma psicosintetico.

Ha iniziato ad occuparsi di fotografia collaborando inizialmente con l’ARCI di Bari per il Report di Ricerca sui disagi adolescenziali e sulla questione dei rifugiati politici, le immagini del progetto entrano a far parte dell'archivio ARCI nazionale. Continua la sua preparazione frequentando workshop di fotografia sociale e di denuncia, reportage, ritratto e fotografia di ricerca con diversi fotografi riconosciuti a livello internazionale. Tra cui il workshop “La percezione della rappresentazione” tenutosi da Olivo Barbieri - fotografo e Luca Panaro – docente di Storia della Critica Fotografica all’Accademia di Belle Arti di Brera (Milano). Presso il Politecnico di Bari, Dipartimento di Architettura sezione fotografia segue il corso/seminario sul tema “La ricerca di senso nelle immagini” condotto da Mario Cresci - Docente di fotografia presso l’Accademia di Belle Arti di Brera (Milano).

Ha al suo attivo l’idealizzazione e realizzazione di eventi insieme a un team di due edizioni (2013 e 2014) di un contest creativo per artisti.

Ha partecipato al workshop di Cristina Nuñez “Il metodo The Self-Portrait Experience” sull’autoritratto terapeutico.
Attualmente è iscritta al Corso di formazione triennale in Arte Terapia orientamento Arti visive/foto/video di Roma, diretto dal Prof. Oliviero Rossi. Tale preparazione conduce a concretizzare laboratori di crescita personale realizzando una specifica modalità partecipativa, rivolti a coloro che vivono problematiche esistenziali.
Il suo ultimo progetto MIRRORLESS – senza specchio concretizzato in un volume fotografico è un reportage sul tema del “disturbo del comportamento alimentare” sulla base di una ricerca condotta nel Centro Multidisciplinare Integrato DCA “G. Gioia” di Chiaromonte (Pz) – Italy durato sei mesi. Presentato nelle seguenti località: Matera – Centro Carlo Levi / Palazzo Lanfranchi, Brindisi – Centro di Cultura Fotografica InPhoto – Malta – Istituto di Fotografia Professionale (M.I.P.P.), Bari - Università di Bari con relativo allestimento mostra.

Continua la sua ricerca demo-etno-antropologica sugli usi, costumi e linguaggi della popolazione albanese migrata in alcuni centri della Calabria attraverso la produzione di svariati reportages fotografici.
Compie un lavoro sull’integrazione multietnica ricadente nel territorio di Malta.
Conduce una ricerca fotografica demo-etno-antropologica, riguardante i linguaggi simbolici - gestuali relativi a rappresentazioni delle maschere antropomorfe di Tricarico (MT), Sassari (SS), Campobasso (CB), San Mauro Forte (MT), Aliano (MT), Satriano di Lucania (PZ), Montescaglioso (MT).

Realizza nel 2017 un lavoro fotografico con destinazione pubblicitaria dell’attività yogica del Centro Studi di Meditazione e Yoga “Al Jalil” – Matera.
Collabora al catalogo “Grandi mostre nei Sassi” – Artista / Scultore Novello Finotti 30° Edizione organizzata dal Circolo Culturale “La Scaletta” Matera.

Conduce e promuove laboratori esperienziali di mediazione artistica “Consapevolezza di se stessi tra vecchi stereotipi e nuove identità” per il Centro Studi di Meditazione e Yoga “Al Jalil” – Matera.

Membro di giurie artistiche e selezione premi in varie manifestazioni di svariati concorsi fotografi realizzati da varie associazioni culturali di Matera, Altamura, Cassano, Policoro.
Curatrice di svariate mostre di fotografia.
Portfolio è pubblicato su Vogue.
Partecipa attivamente al progetto “Lo stato delle cose – Geografie e storie doposisma” con reportages del territorio e storie di vita degli abitanti umbri.
L' Accademia Internazionale della Luce l'ha nominata socio onorario.


Mostre collettive:
2017 - FIOF 2017 MATERA 2019 R-evolution Summer photo festival 2017
Michele Abriola, Danilo Balducci, Carla Cantore, Roberto Colacioppo, Gianvito De Novellis, Antonio Di Cecco, Antonello Di Gennaro, Antonio Gibotta, Diego Pizi e Giuseppe Savino.

2016 - “ALLA RICERCA DI UN MONDO PERDUTO”
1° tappa Galleria del Castello Aragonese -Taranto
2° tappa Palazzo delle Esposizioni - Praia a Mare
3° tappa - Milano

2014 -"FESTA DI FINE ESTATE” - Museo della fotografia - Bari

2014 - “COLOR IMMERSION” - Domus Talenti - Roma

2013 - “RESPIRO D’ARTE” - Circolo Cultura l'Atrio - Matera

2013 - “LA BASILICATA TRA IERI E OGGI DAL BIANCO E NERO A INSTAGRAM” - Stazione Leopolda - Pisa

2012 - "GIROLIO” - Mediateca Provinciale - Matera

2012 - “LE PASSIONI” - Jazzo Gattini - Matera

2012 - “PISA SCOPRE LA LUCANIA” - Stazione Leopolda - Pisa

2011 - "CHIAMATA ALLE ARTI” - Associazione ARCI - Bari

2011 - “ROSSO E’ “- Associazione Materafotografia - Matera

Mostre personali:
2017 – “MIRRORLESS – senza specchio” – Università di Bari – Bari

2012 - “MODESTA” -Malatesta Art Project – Matera

email

carlacantore4@gmail.com

address

Carla Cantore
75100 Matera (Mt) - Italia

phone

+39 3482774207

social

me on Facebook me on Instagram me on Linkedin

loading